13 curiosità su Budapest e l’Ungheria che dovete sapere prima di partire!

Budapest, ma in generale tutta l’Ungheria, è una città con una storia lunghissima e affascinante alla spalle. Il popolo Ungherese da sempre si distingue per originalità e capacità, tanto da rendere la sua capitale non solo un luogo straordinariamente bello e romantico, ma anche una fonte inesauribile di curiosità e stranezze. Qui ve ne riportiamo alcune.


1. COWBOYS

In Ungheria esistono dei Cowboy che fanno concorrenza a quelli Americani, il loro nome è Csikós


2. IL PARLAMENTO

Il parlamento di Budapest è il secondo per grandezza al mondo, dopo l’immenso parlamento di Bucarest in Romania. Conta 691 stanze, 20 chilometri di scale e 40 chilogrammi di oro 23 carati


3. BUDA PEST

Quando le città di Buda e Pest furono unite sotto un unico comune, alcuni volevano che la città venisse chiamata Pestbuda


4. TERME

Budapest è la città con il maggior numero di acque termali al mondo. Ogni giorno risalgono in superficie oltre 70 milioni di litri di acqua termale


5. JEWISH

A Budapest è presente la più grande sinagoga in Europa, seconda al mondo, si chiama Dohány Street Synagogue. La più grande è quella di Gerusalemma, la Belz Sinagogue


6. LA MANO

Nella basilica di Santo Stefano è custodida la mano del primo Re di Ungheria, Re Stefano I di Ungheria


7. BUDAPEST, FERMATA BUDAPEST

La prima metropolitana europea continentale fu costruita a Budapest nel 1896. E’ la terza più vecchia al mondo, dopo quella di Istanbul e di Londra


8. IL ROSSO

In Ungheria vengono utilizzate due parole per descrivere il colore rosso “piros” e “voros”, i due termini vengono cambiati a seconda dell’oggetto che si sta descrivendo.
Il vino è voros, così come il sangue. Mentre le mele e lo smalto sono solitamente piros. La rosa invece può essere sia piros che voros.


9. TROPPE COSE DA DIRE

L’alfabeto ungherese ha 44 lettere. Ad oggi ancora nessuno è riuscito a scoprire con certezza quale sia l’origine di questo strano alfabeto. Proprio la sua unicità si dice che imparare l’ungherese sia una delle imprese più ardue per gli appassionati di lingue.


10. EUREKA

L’ungheria è patria di grandi inventori: Erno Rubik inventò il famoso cubo, Imre Brody inventò le lampadine a bulbo e László Bíró che inventò la penna a sfera.


11. ABRA KADABRA

Oltre agli inventori in Ungheria sono nati anche 13 premi nobel e il più grande illusionista di tutti i tempi Harry Houdini.


12. CIN CIN

E’ considerato indelicato brindare con i boccali di birra. Secondo la tradizione, nel 1848 alcuni soldati Austriaci uccisero 13 generali Ungheresi festeggiando ad ogni esecuzione con un brindisi.


13. IL LUOGO DEGLI SCRITTORI

Secondo la leggenda, chi tocca la penna della statua Anonymus del Budapest City Park, viene benedetto affinché possa sviluppare incredibili doti nella scrittura. Un’altra leggenda dice che chi strofina l’ombelico alla statua del poliziotto di fronte alla Basilica di Santo Stefano, non prenderà mai più peso.